Nuovo coronamento per la Torre di Piazzale Biancamano,
Milano, 2001
con Gabriel Lanfranchi
L'edificio a torre situato in Piazzale Biancamano costruito negli anni '50 con i suoi 18 piani è uno degli edifici più alti di Milano.
Il nuovo intervento prevede la ristrutturazione completa dell'ultimo piano e l'aggiunta di un nuovo livello con la costruzione di un piano attico.
Il coronamento dell'edificio viene caratterizzato da una progressiva "smaterializzazione" del volume edilizio.
Attraverso una "pelle" di rivestimento composta da pannelli e frangisole di rame ossidato, si definisce uno skyline effimero e mutevole che si modifica in base alle condizioni di luce e al posizionamento degli elementi oscuranti.
Le ampie vetrate che si aprono sul panorama del centro di Milano sono protette da sistemi frangisole automatizzati che consentono la gestione dell'irraggiamento solare ed il mantenimento del confort interno oltre che il controllo della luce naturale verso gli ambienti residenziali.
La distribuzione interna è organizzata con tipologia a duplex.
Dalla zona giorno caratterizzata da ambienti a doppia altezza si aprono visuali che inquadrano il Castello Sforzesco e l'Arena.
Al piano superiore verso nord, sullo sfondo del panorama dei tetti di Milano, si intravedono le cime delle Alpi in lontananza.