Nuovo Masterplan per la città di Timişoara (Romania), 2005
con Politecnico di Milano, Arep, S.O.M.
Timişoara è una delle maggiori città della Romania per dimensione territoriale e popolazione. Caratterizzata da una grande eredità storico-culturale, da una tradizione architettonica di grande valore con caratteri e spazi pubblici tipici delle grandi capitali europee, ha però subito durante i lunghi decenni del regime una decadenza che ha portato la città ad un accentuato impoverimento sociale ed urbano.
Dalla fine degli anni '90 primi segni di risveglio economico e sociale hanno contraddistinto l'inizio di una nuova fase storica che ha visto come uno dei principali traguardi l'ingresso della Romania tra i Paesi della UE.
Ruolo particolarmente attivo in questo momento storico è stato quello della città di Timişoara che attraverso la definizione di strategie di intervento in vari settori ha posto le basi per un ritorno ai fasti del suo passato.
Nell'ambito di questi strumenti per il rilancio della città nel panorama europeo si va a collocare il nuovo masterplan urbanistico, sviluppato da un team internazionale.
Il \ della struttura territoriale effettuata su varie scale, da quella internazionale a quella locale; una seconda fase di sviluppo concettuale in cui si forniscono strategie e possibili scenari per il futuro sviluppo urbanistico e territoriale.
L'introduzione dell'alta velocità ferroviaria ha portato a formulare uno studio per la riqualificazione della stazione nord, trasformandola in un nuovo "hub" di interscambio tra i diversi mezzi di trasporto ed in una nuova porta di accesso alla città.
Il masterplan definisce strategie di intervento per i diversi "district" proponendo soluzioni a problematiche presenti ed enfatizzando i caratteri locali dei vari settori. Unitamente vengono introdotti concetti di sviluppo strategico legati alla mobilità sostenibile, alla riduzione dei consumi energetici, allo sviluppo di sistemi paesaggistico-ambientali urbani e alla riqualificazione di aree di pregio storico-culturale.